Come pulire le cuffie

Cerume, capelli e sporcizia varia. E’ quanto si deposita spesso sia all’interno che all’esterno delle nostre cuffie. Sono “nemici” che non solo possono pregiudicarne il funzionamento, ma anche essere causa di proliferazione dei batteri e dunque provocare un’infezione alle nostre orecchie. Meglio evitare, no?

Ecco perché risulta importate pulire le nostre cuffie e igienizzarle in modo che tutto ciò che resta incollato agli auricolari venga via. Ad essere più soggette allo sporco sono soprattutto le cuffie in-ear che vanno inserite nel condotto uditivo. Rimbocchiamoci le mani e iniziamo la nostra operazione: ci servirà dell’alcol, acqua ossigenata, sapone liquido per le mani, cotton fioc e un panno in cotone. Utili pure uno spazzolino e acqua distillata.

La rimozione dello sporco

Le cuffie, naturalmente, non sono realizzate con gli stessi materiali. Partiamo comunque dal cavo e dalle membrane degli auricolari che sono maggiormente in plastica e in silicone. Per rimuovere lo sporco ci serviranno alcol e acqua distillata: prendiamo il panno e lo immergiamo un po’ nella soluzione. Se gli auricolari sono fatti di spugna, evitate l’uso dell’alcol e utilizzate soltanto l’acqua distillata.

Cuffie in legno e in pelle

Ci sono alcune cuffie, in particolare quelle usate per scopi professionali, realizzate con materiali pregiati. Alcune sono in legno; altre invece hanno i padiglioni in alluminio. Nel primo caso è meglio optare per una soluzione fatta di acqua calda e sapone liquido. Per le cuffie in  metallo, invece, possiamo utilizzare il mix di alcol e acqua distillata. Il panno in cotone va immerso nelle soluzioni e strizzato per bene prima di procedere alla pulizia.

Ci sono poi cuffie in pelle o comunque rivestite con tessuti più pregiati. Per pulire questi articoli non vanno usati né liquidi, né alcol: lo sporco può essere rimosso con un semplice canovaccio in cotone. I liquidi potrebbero, infatti, danneggiare il rivestimento. Quando il rivestimento è estraibile, allora possiamo usare uno spazzolino da denti. Quest’ultimo va immerso in una bacinella con acqua calda e sapone e strofinato sulle cuffie.

Lo sporco principalmente si accumula negli auricolari. Per rimuovere le tracce di cerume, bisognerà prendere un cotton fioc e bagnarlo nell’acqua ossigenata. Bisogna fare attenzione che il liquido non finisca all’interno: l’acqua potrebbe pregiudicarne il funzionamento. Il cotton fioc va  passato con delicatezza sulla cuffia.

Tutto quello che c’è da sapere comunque sulla cura, pulizia e sulla manutenzione degli auricolari potrete leggerlo in questo interessante approfondimento pubblicato su miglior cuffia.