Cos’è un cronotermostato?

Un modo semplice per sapere se il vostro sistema di riscaldamento e raffreddamento funziona in modo efficiente è quello di controllare la pressione delle linee di alimentazione di riscaldamento e raffreddamento. Una buona regola empirica è che la pressione più bassa è la migliore di notte e l’alta pressione è la migliore nelle ore mattutine. Una linea di alimentazione di riscaldamento e raffreddamento difettosa o usurata può essere identificata da un gocciolamento persistente. Una linea di alimentazione ad alta pressione potrebbe saltare, quindi potrebbe essere il momento di sostituire l’alimentazione. Potete anche controllare il manometro sul vostro pannello di controllo per vedere se la temperatura è costantemente bassa o meno. Se è così, allora potrebbe essere che avete una linea di alimentazione che perde da qualche parte.

Oltre a controllare la pressione, si dovrebbe anche controllare la temperatura dell’ambiente. Su un cronotermostato a tempo si può impostare una temperatura, con gli altri livelli di temperatura disponibili sul cronotermostato. Quando non c’è nessuno in casa o nella stanza, con le 2 impostazioni separate sul cronotermostato si può poi abbassare il termostato per evitare di spendere troppo. Se si trova che la temperatura nell’ambiente è sempre troppo alta dopo il tempo impostato, allora è probabilmente il momento di riparare o sostituire l’impianto di riscaldamento. Quando l’apparecchio è stato correttamente testato, le specifiche di fabbrica devono essere seguite, ad esempio, mettendo un rubinetto dell’acqua calda sul rubinetto, quando l’alimentazione è fredda allora l’acqua può congelare, il cronotermostato deve essere lasciato in modalità manuale. Questo può essere ripristinato ruotando il quadrante in senso orario.

Un problema che può verificarsi è se si gira il quadrante in senso orario e poi la sonda di temperatura sale oltre il set point dove il termometro sta leggendo. La prima cosa da fare è riportare il quadrante nella posizione di partenza e poi la sonda di temperatura dovrebbe leggere zero e rimanere così fino all’inizio del ciclo successivo. Se c’è ancora un problema dopo aver seguito questa fase, allora è probabilmente il momento di chiamare uno specialista del riscaldamento. Un’app dedicata darà all’utente un maggiore controllo. Per esempio, può includere le impostazioni per il ventilatore e il soffiatore per aiutare a regolare il riscaldamento in casa.

Maggiori info qui.