Fornetti unghie UV o a Led, più pro che contro

Sgombriamo il campo da chi demonizza l’uso dei fornetti unghie, quelli che li additano come veleni per la salute per il fatto che sfruttano i raggi ultravioletti o a led. Prima di giudicare occorre informarsi, facciamo allora un po’ di chiarezza per arrivare, come vedrete, che con i giusti accorgimenti non ci sarà nulla da temere. Partiamo col dire che i fornetti per unghie sono degli apparecchi, di varia potenza e dimensione, che funzionano a raggi ultravioletti per la polimerizzazione di smalti e gel per unghie. Anche se i fornetti si suddividono in modelli Uv o a luce Led, va detto che i raggi emessi da questi apparecchi sono sempre ultravioletti, anche se si usa un fornetto a Led, la distinzione infatti riguarda esclusivamente il tipo di lampada che può essere a led o del tipo Uv.

I fornetti a Led costano di più non tanto perché sono più efficienti, ma per il fatto che le lampade a Led non necessitano di un ricambio dei bulbi durando in teoria fino a 50000 ore (quelle Uv durano fra le 1000 e le 3000 ore) funzionano a freddo senza generare calore, consumano di meno in termini energetici e ci mettono meno tempo a polimerizzare. Si consideri che a fronte delle tradizionali luci Uv, le lampade a Led possono impiegare fra i 10 e i 30 secondi (non minuti!) per polimerizzare ogni tipo di prodotto smaltante in campo onicotecnico. Per quanto i primi fornetti Led sbarcarono qualche tempo fa sul mercato con prezzi a dir poco proibitivi, negli ultimi anni il mercato di riferimento si è dato una regolata ed oggi, pur essendo ancora più costosi dei fornetti Uv, hanno raggiunto tariffe alla portata di tutti.

Diversamente, i fornetti UV emettono raggi a lunghezza d’onda più lunghe, questo spiega le tempistiche maggiori impiegate nell’asciugatura degli smalti per unghie. La maggior parte dei prodotti, smalti o gel semipermanenti, sono compatibili con le lampade Led, rientrando di conseguenza anche nella banda Uv. Si potranno verificare casi di incompatibilità di alcuni prodotti con l’uno o l’altro fornetto, in questi casi per non correre il rischio di incorrere in situazioni del genere si consiglia di procurarsi un fornetto ibrido che supporta entrambi sistemi di polimerizzazione, sia Uv che Led.